Rieker
Quanto costa essere un affiliato
30.08.2011 18649

Quanto costa essere un affiliato

Acquistare un franchising è facile! Scegliere è un piacere! Esistono diversi cataloghi di franchising online su Internet, dove tutti possono scoprire i dettagli dell'acquisto di un franchising per un determinato marchio. Pratici motori di ricerca per i parametri forniti in pochi secondi selezioneranno le migliori offerte per te e attraverso il sistema di messaggi del sito puoi porre domande direttamente al rappresentante del franchisor

Testo: Rimma Mustafina, FRANSH Consultant Growth Strategy

Più recentemente, hanno iniziato ad apparire cataloghi stampati di franchising, che è possibile visualizzare con non meno piacere di cataloghi di accessori costosi o automobili. Carta lucida, illustrazioni a colori, volti sorridenti dei project manager e simili, a prima vista, condizioni trasparenti e comprensibili per l'acquisto di un franchising: da 28 euro un negozio di souvenir o accessori, 000 euro - un negozio di abbigliamento, più vicino a 60 euro - il costo di un franchising di scarpe, e cosmetici e profumi costeranno meno - a partire da 000 euro.

Tuttavia, il primo incontro con un rappresentante dell'affiliante può sorprenderti spiacevolmente, e forse anche deluderti, fino al rifiuto di acquisire un franchising. L'importo delle spese reali è probabilmente molto più elevato di quanto indicato nei materiali di presentazione.

Quindi cosa aspettarsi, cosa include il concetto di "costo di franchising" e "investimento iniziale" e cos'altro devi pagare? Gli imprenditori dovrebbero assicurarsi di fare del loro meglio per stimare quanto costerà un franchising, poiché i franchisor spesso non comunicano immediatamente tutti i costi.

Un rappresentante di un franchisor può dire, ad esempio: "Tutto ciò di cui hai bisogno sono 20 euro per acquistare un franchising". Ma, molto probabilmente, 000 euro copriranno solo i costi del diritto di utilizzare il marchio e gli standard di lavoro del franchisor. I costi come i costi delle attrezzature, il noleggio e la progettazione dei locali, la ricerca e la selezione del personale, l'inventario delle merci e altri costi necessari per aprire un'impresa possono essere nascosti.

Costo del franchising

Il volume degli investimenti (iniziali) necessari ha una vasta gamma - da alcune migliaia a diverse centinaia di migliaia. e. (per cu. diverse compagnie accettano sia euro, sia dollari, e le loro tariffe) a seconda del tipo di franchising. Un potenziale affiliato spende investimenti iniziali nel pagamento di servizi come la scelta di un ufficio, una sala commerciale, un magazzino, ricerche di mercato, assunzione e formazione del personale e supporto tecnico. Inoltre, questo importo copre i costi di costruzione o affitto di un edificio, finitura di un edificio, acquisto di materie prime e gestione dell'impresa per i primi 6-12 mesi.

Inoltre, il costo del franchising stesso è generalmente incluso in una proposta commerciale.

Il costo del franchising è composto da due parti. Un pagamento forfettario, che viene versato una volta alla conclusione di un contratto di concessione commerciale (franchising) e royalties pagate periodicamente (mese, trimestre, anno).

Il classico regime di franchising prevede entrambi i pagamenti.

Il pagamento iniziale (in un'unica soluzione) (ing. Pagamento iniziale) ha una dispersione da 0 a 500 a. e) Il contributo forfettario più comune è compreso tra 000 e 15. e. per un franchising (negozio, chiosco). Per questo denaro, ad esempio, riceverai

il diritto di aprire un negozio per la catena di calzature Tervolina ($ 10) o per l'azienda CenterObuv ($ 000).

Quasi tutti i sistemi prevedono un pagamento forfettario. Tuttavia, il franchising delle materie prime è caratterizzato dal fatto che potrebbe non esserci una commissione forfettaria. In primo luogo, quando la base del rapporto iniziale è l'obbligo del franchisee di acquistare attrezzature, materiali di finitura, ecc. Tramite il franchisor o fornitori designati. Allo stesso tempo, il pagamento forfettario è ancora presente, ma in forma nascosta, sotto forma di un supplemento per i servizi forniti o le attrezzature fornite. In secondo luogo, potrebbe non esserci un canone forfettario se la società desidera conquistare rapidamente il mercato aprendo più negozi contemporaneamente con lo stesso marchio. E chiunque desideri ottenere la maggior quota di mercato possibile è disposto a sostenere costi come regalare un franchising "gratuitamente". Attualmente, molte aziende russe non accettano un contributo forfettario proprio perché vogliono trasferirsi attivamente nelle regioni.

Zali Casa (una rete di negozi di calzature italiane), così come il nuovo progetto di calzature Foot & Fruit lanciato da Sela nel 2008 e da molte altre aziende, non prende una somma forfettaria dal franchisee.

In che modo i franchisor calcolano la commissione forfettaria? Sono considerati tutti i costi che l'affiliante dovrà sostenere durante il lancio dell'affiliato. Ad esempio, la progettazione di una piattaforma commerciale, l'acquisto di attrezzature commerciali, la formazione del personale, il marketing, la pubblicità, i materiali POS - tutti questi costi hanno un prezzo di mercato. Viene presa in considerazione la quota per lo sviluppo di un sistema CRM o di un sistema contabile. Questi indicatori di spesa sono sintetizzati e si ottiene l'importo approssimativo di un pagamento forfettario.

Royalty sono i pagamenti regolari che l'affiliato paga al titolare (franchisor) per l'uso dei suoi diritti, marchio e sistemi operativi per fare affari a fini commerciali. La frequenza dei pagamenti delle royalty dipende dall'accordo - mese, trimestre, semestre, anno. La regalità può essere sotto forma di un importo fisso o in percentuale del profitto, generalmente del 4-15%.

La raccolta di royalties è giustificata. L'affiliante deve sviluppare e migliorare costantemente il proprio sistema, sforzarsi di aumentare il numero di affiliati, formare dipendenti in franchising, mantenere il personale al servizio dell'intero sistema e, infine, monitorare la rete. In cambio del pagamento di royalties, gli affiliati possono ricevere servizi come pubblicità, rendicontazione finanziaria e consulenza gestionale.

Nella pratica internazionale, l'ammontare delle royalties è determinato empiricamente: per vari settori, viene stabilita la dimensione media delle royalties (cosiddette standard). Esiste anche un principio internazionale sulla “ragionevolezza dei diritti d'autore” calcolati per l'utilizzo della proprietà intellettuale. Nella pratica russa, tali statistiche non vengono mantenute. Nel nostro paese, gli attuali atti legislativi mancano di metodi di calcolo e di valutazione e di raccomandazioni per i prezzi.

Pertanto, il problema di stabilire un tasso di royalty rimane al franchisor e dipende da come valuta le prospettive di sviluppo del business e il valore dei suoi diritti di proprietà intellettuale. Assomiglia a questo: vengono calcolati tutti i costi per garantire gli obblighi derivanti da un contratto di concessione commerciale (franchising). Di norma, questo è il contenuto di servizi di supporto centralizzati, forniture, marketing, contabilità. e

il reddito pianificato viene aggiunto a loro. L'importo ricevuto viene confrontato con il profitto stimato dell'affiliato e viene assegnata una percentuale.

Per quanto la previsione delle entrate dell'affiliato sia corretta, l'affiliante trarrà vantaggio dallo sviluppo del programma di franchising.

Ci sono royalties aperte e nascoste. L'uso del tipo di royalty dipende dagli obiettivi del detentore del copyright. Se l'offerta non indica la royalty, non significa affatto che l'affiliante abbia deciso di fare beneficenza. L'affiliante sulla vendita di franchising guadagna ulteriori investimenti, espande i suoi percorsi di distribuzione,

aumenta il fatturato, aumenta la consapevolezza del marchio. L'assenza di determinati pagamenti indica solo che sono nascosti in altre spese.

Quando gli affiliati si prefiggono l'obiettivo di fare soldi fornendo un modello di business corretto e funzionante, vengono applicati i canoni aperti, che sono di natura fissa o sono espressi come percentuale del profitto dell'affiliato. Se i franchisor sviluppano il franchising solo allo scopo di ottenere rapidi benefici dall'aumento delle vendite, i canoni nascosti vengono spesso utilizzati, inclusi nel prezzo della merce. Inoltre, i diritti d'autore nascosti sono più facili da controllare per il franchisor.

Non dovresti contare sulla lealtà del franchisor e su una diminuzione della commissione forfettaria o dei diritti d'autore. Il massimo consentito è uno "sconto" fino al 10-20%, ma solo per i principianti di franchising russi poco costosi con investimenti non superiori a $ 100. e. Inoltre, i franchisor russi non saranno garanti o pegni per un prestito per il capitale iniziale.

L'assistenza finanziaria dell'affiliante è possibile sotto forma di pagamenti rateali per un pagamento forfettario, per il primo riempimento di merci, nei primi periodi dell'organizzazione del lavoro, è possibile un ritardo nel pagamento dei canoni. Il franchising offre la possibilità di sostituire i prodotti invenduti a fine stagione (10-30% del saldo). A volte, gli affiliati sono pronti ad assumere parte dei servizi per la creazione e l'organizzazione del lavoro di un salone aziendale gratuitamente oa prezzi ridotti, il che consente di risparmiare risorse finanziarie per l'affiliato.

Idealmente, un programma di franchising ben sviluppato prevede la fornitura di un piano aziendale approssimativo. Cioè, nella fase di negoziazione, i rappresentanti del franchisor dovrebbero offrirti calcoli preliminari. Specificare quale indicatore nel piano aziendale prende il franchisor per il calcolo. Forse il franchisor si concentra sull'indicatore dei ricavi medi, mentre nei primi mesi delle attività dell'impresa, i ricavi, di norma, sono inferiori alle stime. Il risultato è un fallimento finanziario che minaccia di chiudere la società appena lanciata.

Non dimenticare di includere nelle spese i servizi dei rappresentanti di cui potresti aver bisogno: un agente immobiliare per selezionare una stanza in affitto o in acquisto, un avvocato per valutare la struttura contrattuale, un economista o un contabile per valutare gli indicatori economici, un agente assicurativo se si suppone un'assicurazione per immobili o proprietà, ecc.

Naturalmente, è meglio rivolgersi a consulenti in franchising che sono orientati sia nella situazione del mercato che nel campo legale del franchising. Le società di consulenza saranno in grado di fornire un supporto completo nella scelta e nell'acquisto di un franchising. Rivolgersi ai consulenti il ​​più delle volte riduce il rischio di essere imbrogliati (le aziende con anzianità apprezzano la loro reputazione e sono responsabili della qualità del lavoro) e minimizzano i costi dei servizi rappresentativi (i servizi di pacchetto sono sempre più economici).

Articoli correlati

Reputable Business, SR # 56

Stranieri in Russia: Franchise Experience, SR # 58

Acquistare un franchising è facile! Scegliere è un piacere! Esistono diversi cataloghi di franchising online su Internet, dove tutti possono scoprire i dettagli dell'acquisto di un franchising per un determinato marchio. Confortevole ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Gestione del business delle scarpe nel 2021: cosa cercare

L'anno scorso è stato uno shock per la maggior parte delle persone, un nuovo punto di partenza, l'inizio della fine o una completa trasformazione dell'attività di vendita al dettaglio. Uno dei risultati principali è che il 2020 ha letteralmente spinto la vendita al dettaglio online, un'intensa digitalizzazione dei canali di vendita, ...
27.04.2021 2029

Marketing per un negozio di scarpe al dettaglio. Come incentivare i clienti a comprare con i regali

In questo articolo, Evgeny Danchev, esperto di SR, business trainer parla di come condurre una campagna di marketing che sarà ugualmente redditizia sia per l'azienda che per ...
19.01.2021 4584

In che modo il mystery shopping aiuta a svelare le lacune nel servizio del tuo negozio?

Oggi, la mancanza di un servizio di qualità e un'atmosfera orientata al cliente nel negozio sono cattive maniere. Aziende che non si preoccupavano dei loro clienti, non pensavano ai loro sentimenti ed emozioni prima, durante e dopo lo shopping - ...
19.01.2021 3382

Le principali tendenze nella decorazione delle vetrine dei negozi di scarpe questo autunno e il prossimo inverno

La stagione autunno-inverno 2020/21 per il fashion retail è speciale, che ricorderemo a lungo. Quasi tutte le aziende sono state costrette a rivedere i propri budget: hanno tagliato la spesa corrente, tagliato i costi il ​​più possibile. E,…
30.11.2020 7810

Quali modifiche sono necessarie per rendere più efficace il lavoro del personale di vendita e dei manager di linea?

I risultati della vendita di scarpe sono ora influenzati dal fattore della domanda differita: due mesi e mezzo di autoisolamento sono un periodo molto lungo per gli acquirenti. Qualsiasi modello di mercato o di consumo delle persone su di esso è un sistema e, per tutte le proprietà dei sistemi, loro ...
13.10.2020 8118
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio