Rieker
I capi di governo della CSI firmano un accordo sulla zona di libero scambio
19.10.2011 2194

I capi di governo della CSI firmano un accordo sulla zona di libero scambio

L'accordo sulla zona di libero scambio della CSI è stato firmato il 18 ottobre a seguito di una riunione del consiglio dei capi di governo dei paesi del Commonwealth, riferisce RIA Novosti.

Parlando in precedenza durante una riunione del consiglio, il Primo Ministro russo Vladimir Putin ha osservato che si trattava di creare una nuova base per le relazioni commerciali ed economiche all'interno della CSI. Ha ricordato che nel 1994 i paesi della CSI hanno firmato un accordo sulla creazione di una zona di libero scambio, ma quel documento non è stato ratificato da molti stati, tra cui la Russia. Pertanto, il contratto non ha funzionato. Il lavoro su un nuovo documento è in corso da quasi dieci anni.

L'accordo prevede la semplificazione delle basi giuridiche delle relazioni economiche e commerciali tra i paesi che lo firmeranno, sostituendo una serie di documenti multilaterali e circa 100 bilaterali che regolano il regime di libero scambio nel Commonwealth oggi.

È stato inoltre siglato un accordo sui principi di base della politica nel settore della regolamentazione valutaria e del controllo valutario nei paesi della CSI, nonché una decisione sul concetto di sviluppo strategico del trasporto ferroviario dei paesi del Commonwealth fino al 2020.

In totale, sono stati firmati 28 documenti.

La CSI comprende Azerbaigian, Armenia, Bielorussia, Kazakistan, Kirghizistan, Moldavia, Russia, Tagikistan, Turkmenistan, Uzbekistan e Ucraina.

L'accordo sulla zona di libero scambio della CSI è stato firmato il 18 ottobre a seguito di una riunione del Consiglio dei capi di governo dei paesi del Commonwealth, riferisce RIA ...
5
1
Valutazione

Ultime notizie

I prezzi di vestiti e scarpe potrebbero aumentare questo autunno

Secondo alcuni rivenditori russi, all'inizio del prossimo anno, dovremmo aspettarci un aumento dei prezzi di abbigliamento e calzature. Le ragioni principali dell'aumento del prezzo sono la crescita dei costi per la logistica e le materie prime, - scrive ...
23.07.2021 201

FCS: le merci provenienti dai paesi EAEU devono essere contrassegnate prima di essere importate nella Federazione Russa

Il Servizio federale delle dogane ha illustrato il processo di controllo doganale per le merci soggette all'obbligo di etichettatura. Lo ha detto il capo del dipartimento del Dipartimento principale del controllo doganale dopo il rilascio delle merci dell'FCS della Russia ...
22.07.2021 183

Ekonika e Ushatava hanno presentato una collaborazione

Econika ha annunciato una nuova collaborazione con il famoso marchio di abbigliamento Ushatava. Il leitmotiv della collezione è uno sguardo d'autore ai modelli e alle forme base: punte volutamente allungate di stivaletti e décolleté, stivali perfettamente arrotondati, ...
22.07.2021 240

I consumatori controllano attivamente la qualità delle calzature attraverso il "Segno onesto"

Secondo gli analisti dell'applicazione Chestny ZNAK, creata per verificare la legalità delle merci nell'ambito del sistema di etichettatura obbligatoria, circa 22,8 milioni di persone hanno già utilizzato l'applicazione mobile per verificare la qualità delle scarpe, circa 4,6 milioni ...
22.07.2021 260

Expo Riva Schuh finito in Italia

Alla fiera Expo Riva Schuh & Gardabags tenutasi dal 18 al 20 luglio presso il quartiere fieristico di Riva Del Garda, erano rappresentate 406 aziende espositrici. Per tre giorni di lavoro, all'evento hanno partecipato 2700 persone provenienti da 79 diverse ...
22.07.2021 255
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio