Rieker
Quanto dovrebbero funzionare un centro commerciale e un negozio di scarpe?
19.10.2016 12522

Quanto dovrebbero funzionare un centro commerciale e un negozio di scarpe?

I rivenditori stanno discutendo un'iniziativa per ridurre l'orario di lavoro nei centri commerciali in Russia.

Andrei Pavlov, capo del secondo più grande rivenditore di scarpe in Russia, presidente del gruppo Zenden e membro del consiglio della National Network Trade Association (NAST), ha preso l'iniziativa per ridurre l'orario di lavoro dei centri commerciali in Russia. Ha inviato il corrispondente appello al Ministero dell'Industria e del Commercio della Federazione Russa e ha presentato l'iniziativa per la discussione pubblica. L'offerta del rivenditore si è trasformata in una discussione accesa tra i partecipanti alle attività commerciali.

Due ore in meno

Oggi, i centri commerciali e i punti di vendita in rete in Russia, di regola, funzionano dalle 10 alle 22-23 ore, che, secondo Andrei Pavlov, è ridondante e irrazionale. Propone di stabilire il programma dei centri commerciali dalle 11 alle 21 ore. 

"Pertanto, in primo luogo, l'onere sarà ridotto per i venditori che, in violazione del codice del lavoro, spesso devono lavorare 10 ore al giorno", afferma Andrei Pavlov. - Inoltre, dalla nostra esperienza, vediamo che la prima mattina e l'ultima sera c'è l'attività di acquisto più bassa. Al momento, non più del 2-3% delle vendite al giorno. Avendo ridotto i tempi di funzionamento al dettaglio di 2-3 ore, i rivenditori risparmieranno sull'elettricità e sui costi del personale. " Ad esempio, Andrei Pavlov cita il programma di lavoro al dettaglio adottato nei paesi europei. Quindi, ad esempio, nei negozi di scarpe tedeschi lavorano dalle 11 alle 18.30.

L'iniziativa del rivenditore ha incontrato reazioni contrastanti da parte di altri rivenditori, finora non hanno raggiunto un unico accordo su questo tema. National Network Commerce Association (NAST)Tuttavia, secondo i rappresentanti dell'Associazione dei rivenditori al dettaglio, questo problema è incluso nell'agenda della prossima riunione dei rappresentanti NAST con il Vice Ministro dell'industria e del commercio della Russia Viktor Yevtukhov. Nel frattempo, l'iniziativa è stata presentata per un commento pubblico.

Pro e contro

"Non vedo risparmi significativi dall'accorciamento della giornata lavorativa", commenta il proprietario di una catena di negozi sulla proposta di Andrei Pavlov "Scarpe tedesche" Anatoly Levshin... - Siamo tutti abituati al fatto che i negozi sono aperti dalle 9 alle 10 e fino a tardi. Rompere le abitudini è molto difficile. Nel centro commerciale "Semenovsky", dove si trova uno dei nostri negozi, all'inizio è stato deciso di dare il secondo mercoledì del mese per un giorno di pulizia, cioè i negozi non funzionavano tutto il giorno. Ma poi abbiamo deciso che per noi era molto costoso perdere un'intera giornata di vendite e alla fine questa regola è stata annullata ".

Il direttore della catena di vendita al dettaglio di scarpe è della stessa opinione. MakFine Svetlana Selyutina. “Per la nostra piccola rete di vendita al dettaglio (14 negozi MakFine), ridurre la giornata lavorativa di un paio d'ore non avrà un ruolo importante nel risparmio di denaro. Ma potrebbe essere più rilevante per le grandi catene di vendita al dettaglio ", suggerisce.

E il vicedirettore generale Vagabond Anton Khukharev indica che il confronto del programma di lavoro dei centri commerciali in Europa e in Russia non è del tutto corretto. “Le specifiche del commercio al dettaglio in Europa sono determinate dalla legislazione attuale, che limita non solo gli orari di apertura dei centri commerciali e dei negozi al dettaglio di strada, ma regola anche rigorosamente gli orari di apertura delle imprese. Pertanto, se stiamo parlando di piccole città, la giornata lavorativa della maggior parte delle imprese termina alle 17-00, i negozi chiudono alle 18-00, quindi le persone hanno l'opportunità di effettuare acquisti. È anche importante notare che nelle aree metropolitane europee, di norma, i negozi lavorano più a lungo, i grandi centri commerciali, progettati, anche per i turisti, lavorano fino alle 22-00. In Russia, le imprese non iniziano a lavorare alle 8-00, ma alle 9-00, o anche alle 10-00, non abbiamo anche strumenti legislativi rigorosi che limitano la durata della giornata lavorativa, spesso la maggior parte dei dipendenti delle imprese commerciali lascia il lavoro poche ore dopo ", Osserva.

Secondo Anton Khukharev, nei negozi Vagabond, che sono per lo più aperti nei centri commerciali, la stragrande maggioranza delle vendite nei giorni feriali avviene tra le 18:00 e le 21:00. “In questo momento, la vendita al dettaglio fa circa 2/3 delle vendite giornaliere, nei fine settimana le statistiche sono diverse, le vendite sono distribuite in modo più uniforme nelle ore. In caso di riduzione dell'orario di apertura dei centri commerciali, ci si dovrebbe aspettare una riduzione dei costi esclusivamente dai salari, che ammonteranno a circa il 3% del fatturato, mentre il calo delle vendite potrebbe essere superiore di un ordine di grandezza. L'affitto, che rappresenta una quota molto maggiore nella struttura dei costi, rimarrà invariato; difficilmente i proprietari dei centri commerciali daranno ascolto all'iniziativa e ridurranno l'affitto in proporzione alla riduzione dell'orario di apertura. Di conseguenza, di conseguenza, la quota dei costi aumenterà in modo significativo. Sono totalmente contrario e credo che questa iniziativa porterà enormi danni sia al commercio al dettaglio che all'economia nel suo complesso. A mio parere, gli orari di apertura ideali per i centri commerciali in Russia sono domenica - giovedì 10-00 - 22-00; Venerdì - sabato 10-00 - 23-00 (00-00) ".

Scelta individuale

Le modalità di funzionamento dei rivenditori e dei centri commerciali dovrebbero essere individuali. Ciò contribuirà a ottimizzare i costi e garantire entrate e profitti in base alle esigenze e alle esigenze di clienti e clienti ", ha affermato. Country Manager GEOX Russia Sergey Shuvalov.

“È vero che molti negozi in Europa sono aperti fino alle 18.30, dando così più tempo libero ai propri dipendenti. Ma molti uffici europei finiscono il loro lavoro alle 18.00 e gli impiegati, essendo clienti dei negozi, semplicemente non hanno il tempo di visitarli. Ciò influisce sulle entrate e sui profitti della maggior parte dei rivenditori nei paesi europei, e dato che il 90% di loro tiene chiusi anche i propri negozi la domenica, possiamo parlare di perdite significative (perdita di profitto). Anche nei casi in cui i centri commerciali europei sono aperti fino alle 20.00, cosa che dà la possibilità di visitarli dopo il lavoro, il tempo per gli acquirenti di scegliere e prendere una decisione di acquisto è limitato, e nel segmento della moda, per ovvi motivi, gli acquisti sono raramente effettuati in modalità di emergenza ...

Nel nostro paese, la situazione è diversa; la nostra vendita al dettaglio è concentrata principalmente nei centri commerciali (fino al 70-80%). In Russia, e in particolare a Mosca, in molti uffici la giornata lavorativa dura fino alle 19.00 - 19.30. Dato il traffico stradale serale di Mosca, a volte ci vuole molto tempo per raggiungere un particolare centro commerciale e se il centro commerciale chiude prima delle 22.00:XNUMX, gli acquirenti avranno pochissimo tempo per scegliere e fare shopping.

Ancora una volta, per ridurre i costi dei rivenditori, è necessario valutare correttamente il traffico dei clienti e la posizione del negozio. Pertanto, per i negozi situati in centri commerciali abbinati a spazi commerciali, sarebbe consigliabile impostare la giornata lavorativa alle 21.00. in questo caso, i proprietari potrebbero risparmiare sui loro costi o forse lavorare in modalità dalle 8.00 alle 20.00, concentrandosi sul traffico dei dipendenti d'ufficio. E il centro commerciale alla periferia delle città dovrebbe essere aperto fino alle 22.00 ".

Percepito positivamente

Nel frattempo, tra i rivenditori ci sono anche quelli che hanno accettato positivamente la nuova idea, come i rappresentanti del gruppo di società Obuv Rossii.

"In generale, siamo d'accordo sul fatto che ridurre la giornata lavorativa per i negozi che operano nel centro commerciale ridurrà una parte dei costi - prima di tutto, stiamo parlando di servizi di pubblica utilità e di trasporto, nonché dei costi del lavoro (straordinari). Allo stesso tempo, la riduzione dell'orario di lavoro del negozio nel nostro segmento - vendita al dettaglio di scarpe - non inciderà in alcun modo sui ricavi, poiché, secondo le statistiche delle vendite, i singoli acquisti vengono effettuati da 10 a 11 ore e da 21 a 22 ore ", afferma il capo del dipartimento al dettaglio GK “Scarpe della Russia Maya Fedorchenko

Secondo Andrei Pavlov, al momento, il più controverso tra i rivenditori è la proposta di ridurre le ore serali, la maggior parte conferma la bassa efficienza delle vendite al dettaglio dalle 9.00 alle 11.00.

Se verrà attuata l'iniziativa del capo del gruppo Zenden, questi cambiamenti, ovviamente, non interesseranno solo la vendita di scarpe, quindi la questione richiede una discussione più ampia. Nel frattempo, i rappresentanti di una delle catene di gioielli di Mosca hanno reagito piuttosto positivamente alla notizia, definendo corretta l'iniziativa. Discutendo le conseguenze della riduzione dell'orario serale, hanno osservato: "Se la giornata lavorativa del centro commerciale si accorcia, il traffico nei negozi non diminuirà, verrà ridistribuito ad altri orari di apertura e la vendita al dettaglio non perderà nulla".

I rivenditori stanno discutendo un'iniziativa per ridurre l'orario di lavoro nei centri commerciali in Russia.
3.44
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Gestione del business delle scarpe nel 2021: cosa cercare

L'anno scorso è stato uno shock per la maggior parte delle persone, un nuovo punto di partenza, l'inizio della fine o una completa trasformazione dell'attività di vendita al dettaglio. Uno dei risultati principali è che il 2020 ha letteralmente spinto la vendita al dettaglio online, un'intensa digitalizzazione dei canali di vendita, ...
27.04.2021 2124

Marketing per un negozio di scarpe al dettaglio. Come incentivare i clienti a comprare con i regali

In questo articolo, Evgeny Danchev, esperto di SR, business trainer parla di come condurre una campagna di marketing che sarà ugualmente redditizia sia per l'azienda che per ...
19.01.2021 4656

In che modo il mystery shopping aiuta a svelare le lacune nel servizio del tuo negozio?

Oggi, la mancanza di un servizio di qualità e un'atmosfera orientata al cliente nel negozio sono cattive maniere. Aziende che non si preoccupavano dei loro clienti, non pensavano ai loro sentimenti ed emozioni prima, durante e dopo lo shopping - ...
19.01.2021 3450

Le principali tendenze nella decorazione delle vetrine dei negozi di scarpe questo autunno e il prossimo inverno

La stagione autunno-inverno 2020/21 per il fashion retail è speciale, che ricorderemo a lungo. Quasi tutte le aziende sono state costrette a rivedere i propri budget: hanno tagliato la spesa corrente, tagliato i costi il ​​più possibile. E,…
30.11.2020 7890

Quali modifiche sono necessarie per rendere più efficace il lavoro del personale di vendita e dei manager di linea?

I risultati della vendita di scarpe sono ora influenzati dal fattore della domanda differita: due mesi e mezzo di autoisolamento sono un periodo molto lungo per gli acquirenti. Qualsiasi modello di mercato o di consumo delle persone su di esso è un sistema e, per tutte le proprietà dei sistemi, loro ...
13.10.2020 8166
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio