Rieker
Come aprire un negozio di scarpe e calcolare tutto. Sette errori quando si apre un negozio.
26.08.2013 70374

Come aprire un negozio di scarpe e calcolare tutto. Sette errori quando si apre un negozio.

A volte sembra che aprire un negozio di scarpe non sia così difficile: devi solo scegliere la stanza giusta, acquistare un assortimento e assumere venditori. Tuttavia, questo schema apparentemente semplice ha molte sfumature, la cui ignoranza affonderà la tua nave d'affari nel primo viaggio. Julia Veshnyakova, direttore generale dell'Accademia delle tecnologie al dettaglio, racconta i principali errori che spesso fanno gli imprenditori alle prime armi prima di aprire un negozio.

Errore n. 1: un posto per un negozio viene valutato senza criteri specifici. Tutti capiscono che per il successo del negozio, il posto deve essere "buono". Tuttavia, a volte questa qualità è determinata in modo intuitivo, senza indicatori e criteri specifici. Questo approccio crea un grande rischio di errore, a causa del quale il negozio non sarà sufficientemente visitato. Ricorda che specifici criteri di qualità dovrebbero essere utilizzati per valutare un luogo e per ogni singolo concetto di negozio questi criteri e la loro gerarchia di importanza saranno diversi. Quando sviluppi un tale elenco di criteri, lasciati guidare dalle caratteristiche del tuo pubblico target, dalla situazione di consumo dell'assortimento del tuo negozio e da altri importanti elementi del concetto di un futuro outlet. Non dimenticare di prendere in considerazione anche altri indicatori (vedi "Elenco dei parametri che devono essere presi in considerazione prima di avviare un nuovo negozio")

Errore n. 2: le caratteristiche del flusso di acquisto non corrispondono al concetto del tuo negozio. Se giudichi buona la posizione di un negozio semplicemente perché si trova in un centro commerciale molto percorribile o in una strada trafficata, è probabile che la qualità dei clienti non corrisponda al tuo concetto. Ad esempio, vendi scarpe per giovani alla moda in una strada commerciale con centri per uffici o offri costose scarpe firmate nella zona in cui vivono e lavorano persone poco facoltose. Supponiamo che in questi luoghi il numero di persone che passano nel tuo negozio sarà grande, ma la proporzione dei tuoi potenziali clienti tra loro può essere molto piccola. Si scopre che si paga un affitto elevato per il numero di potenziali acquirenti che non sono realmente quelli. Per valutare la qualità del flusso di clienti, analizza la tua area e il tuo ambiente utilizzando la "Lista dei parametri" fornita in questo articolo.

Errore n. 3: è difficile entrare nel negozio o non è facile da individuare Succede che il negozio si trova nel "posto giusto", ma le vendite al suo interno non soddisferanno il proprietario. Uno dei motivi di ciò è l'inaccessibilità o l'invisibilità del punto vendita. Ad esempio, nel caso di un edificio separato, l'ingresso sarà un ostacolo sul lato dell'edificio e, nel caso di un centro commerciale, il terzo o il piano terra. Se i tuoi potenziali acquirenti guidano, vale la pena fornire un parcheggio e valutare quanto sia conveniente raggiungere il negozio dall'autostrada più vicina: quaranta minuti attraverso gli ingorghi prima di una svolta e venti minuti - il desiderio di entrare nel tuo negozio da qualsiasi automobilista sarà respinto. Inoltre, l'acquirente non deve essere confuso dall'aspetto del negozio, che ricorda più un edificio per uffici o una banca di una mecca di scarpe alla moda. Tutti questi ostacoli devono essere valutati obiettivamente in anticipo per non sprecare denaro nella promozione del negozio.

Errore n. 4: la qualità dello spazio commerciale non consente di offrire un comfort sufficiente ai clienti. Ad esempio, non c'è abbastanza illuminazione nella stanza, non c'è ventilazione o aria condizionata nel seminterrato o in quello che si affaccia sul lato sud. A causa della mancanza di una buona ventilazione nella stanza, profuma di cibo dagli stabilimenti vicini o dai locali di servizio, dove il personale riscalda il pranzo. Quando decidono un contratto di locazione, gli imprenditori spesso non prestano attenzione a questi fattori, pensando che la presenza di un grande flusso di persone supererà tutte queste carenze "non essenziali". Tuttavia, questo non è sempre il caso: per il successo dell'azienda, i clienti non devono solo andare al negozio, ma anche trascorrere del tempo in esso - questo è l'unico modo in cui possono effettuare un acquisto. Si nota che in una sala commerciale soffocante, buia e scomoda, dove non c'è abbastanza ossigeno nell'aria, il tasso di conversione cala seriamente. Ed è difficile per i venditori lavorare in tali condizioni, quindi la motivazione in questi casi non aiuta molto.

Errore numero 5: i locali del negozio non hanno vetrine. Gli esperti del commercio al dettaglio apprezzano da tempo l'enorme impatto di una vetrina ben progettata sulla quantità e sulla qualità del flusso dei clienti. Ecco perché marchi noti che offrono un franchising hanno presentato uno storefront in un potenziale negozio come uno dei prerequisiti. Una vetrina è lo strumento principale per promuovere un negozio e, cosa molto importante, una piattaforma gratuita per la tua pubblicità. Non privarti di questa ulteriore opportunità.

Errore numero 6: la redditività del negozio futuro non viene calcolata o calcolata in modo errato. La giusta posizione nel punto vendita è uno dei più importanti fattori di successo. Vale la pena prendere la fase di selezione dei locali con tutta la responsabilità, perché non c'è niente di peggio della necessità di cambiare il luogo: quando il negozio chiude, le perdite monetarie saranno più significative di quando si apre. Se il luogo viene scelto correttamente, devi capire quanti soldi questo oggetto ti può portare. Per fare ciò, calcolare l'efficienza economica della nuova struttura utilizzando i seguenti indicatori:

· Numero di visitatori outlet: poiché non hai ancora l'opportunità di stabilire un sistema di conteggio dei clienti, concentrati su un indicatore approssimativo. È noto che i visitatori del tuo negozio non possono superare il 3% del flusso totale. Dovrai contare i passanti da solo, ma allo stesso tempo determinerai quanto è popolare il posto che hai scelto. Va notato che non esistono criteri precisi per determinare la "popolarità" di un determinato luogo, tuttavia alcune catene di negozi al dettaglio si basano su un indicatore di 100 persone in 15 minuti. Per determinare la pervietà del luogo selezionato, contare tutte le persone che passano su entrambi i lati del negozio ogni giorno per almeno una o preferibilmente due settimane. Segui il programma e conta i passanti ogni tre ore per 15 minuti, ad esempio dalle 9.00 alle 9.15, dalle 12.00 alle 12.15, dalle 15.00 alle 15.15, dalle 18.00 alle 18.15 e dalle 21.00 alle 21.15.

· Percentuale di conversione dei visitatori del negozio in clienti, che viene calcolato dalla formula "numero di controlli / numero di visitatori x 100%". In un negozio ancora non aperto, è impossibile calcolare con precisione il tasso di conversione, ma puoi accettare un valore accettabile che sarà considerato la norma per questo punto vendita. Il tasso di conversione accettabile per un negozio in un centro commerciale è del 10% e per un negozio autonomo questo indicatore dovrebbe essere almeno del 20% (Per ulteriori informazioni su come la conoscenza del tasso di conversione aiuterà la tua attività, consulta l'articolo "Account per gli acquirenti" pubblicato nel Rapporto scarpe n. 106).

· Complessità media del controllo cioè il numero di unità di merci contenute in un controllo. È chiaro che è impossibile prevedere con precisione questa cifra per un negozio che non è stato ancora aperto, ma possiamo fare affidamento sulla media del settore. Nella vendita al dettaglio di scarpe, la complessità media di un controllo è di 1,8 - 2 unità.

· Il costo della merce presentata nel negozio.

Quindi, proviamo a fare i calcoli necessari: supponiamo che la presenza dell'outlet nel centro commerciale di tua scelta sia pianificata a livello di 300 persone al giorno. Cioè, data la diversa intensità del traffico nei fine settimana e nei giorni feriali - circa 10 persone al mese. È noto che la percentuale media di conversione per un negozio in un centro commerciale è del 000%, quindi supponiamo che su 10 visitatori, solo 10 persone al mese lascino il tuo negozio con un acquisto. Tenendo conto della complessità media del check-in nella vendita al dettaglio di scarpe, otteniamo 000 unità di merci vendute al mese. Se un paio di scarpe nel tuo negozio sono vendute ad un prezzo medio di 1 rubli, calcoliamo le entrate di un potenziale negozio: 000 unità moltiplicate per 2 rubli = 000 di rubli. Pertanto, tenendo conto di tutti i costi che la società dovrà sostenere durante il periodo di riferimento (mese o anno), è possibile calcolare provvisoriamente la redditività del fatturato e del rimborso. (Un elenco di esempio delle spese mensili del punto vendita è allegato a questo articolo).

Errore n. 7: orario di apertura selezionato in modo errato. L'orario di apertura ideale per un negozio di scarpe è l'inizio della stagione, quando si presenta la massima domanda da parte dell'acquirente. Aprendo un negozio a metà stagione o durante il periodo di vendita, dovrai affrontare il fatto che sarà molto difficile vendere il prodotto a costo pieno e in un negozio che si è appena aperto e non si è affermato, è quasi impossibile. Il momento ideale per l'apertura è considerato la fine di luglio e l'inizio di agosto per le collezioni della stagione autunno-inverno e metà febbraio e inizio marzo - per le collezioni della stagione primavera-estate.

Elenco dei parametri che devono essere considerati prima di iniziare un nuovo negozio:

  1. La popolazione totale dell'insediamento;
  2. Lo stile di vita del pubblico target del futuro negozio;
  3. Il reddito mensile medio dei residenti nel villaggio / regione in cui si trova il centro commerciale / negozio indipendente adatto a te;
  4. La presenza e l'ubicazione dei centri commerciali e di intrattenimento con un pool di inquilini concorrenti entro un raggio di 5 km dal centro commerciale o del negozio e il numero di altri centri commerciali nello stesso raggio;
  5. Il numero di negozi della concorrenza diretta con negozi indipendenti nel raggio di 5 chilometri dal tuo negozio;
  6. La presenza e la posizione in un raggio di 5 km di centri commerciali e di intrattenimento con un pool di inquilini che non sono concorrenti diretti;
  7. Politica di assortimento dei prodotti dei concorrenti presenti;
  8. Caratteristiche dell'area selezionata: zona notte, centro città, area di lavoro, parte culturale e turistica della città, ecc.;
  9. La presenza e l'ubicazione di uffici, istituzioni commerciali, università nell'area in cui si prevede l'apertura del negozio;
  10. La presenza di aree commerciali consolidate della città nei luoghi di intersezione del traffico (le "vie dello shopping" più visitate);
  11. La presenza di interscambi di trasporto nelle immediate vicinanze del centro commerciale / negozio proposto;
  12. La presenza di fermate di trasporto (autobus, metro, treni);
  13. La presenza di una stazione degli autobus, stazione ferroviaria a pochi passi;
  14. Traffico (il numero di persone che passano) sulla strada in cui si trova il centro commerciale / negozio.

I principali elementi di costo di un negozio al dettaglio:

richiesto:

  • Affitto
  • Costi di acquisto dell'assortimento
  • Fondo salariale (non deve superare il 7% del fatturato totale)
  • Spese operative e domestiche
  • logistica
  • tasse
  • Servizi bancari (prestiti e servizi)
  • Budget pubblicitario
  • Budget del reparto merchandising
  • Bilancio delle risorse umane
  • Bilancio di sicurezza
  • Spese generali dell'azienda

supplementari:

  • Il budget del dipartimento IT (se il sito dovrebbe essere creato)
  • Il budget dell'ufficio controllo e audit (se l'audit e il controllo della conservazione delle risorse materiali saranno effettuati dai singoli dipendenti)
A volte sembra che aprire un negozio di scarpe non sia così difficile: devi solo scegliere la stanza giusta, acquistare un assortimento e assumere venditori. Tuttavia, questo schema apparentemente semplice ha ...
3.72
5
1
7
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Gestione del business delle scarpe nel 2021: cosa cercare

L'anno scorso è stato uno shock per la maggior parte delle persone, un nuovo punto di partenza, l'inizio della fine o una completa trasformazione dell'attività di vendita al dettaglio. Uno dei risultati principali è che il 2020 ha letteralmente spinto la vendita al dettaglio online, un'intensa digitalizzazione dei canali di vendita, ...
27.04.2021 2124

Marketing per un negozio di scarpe al dettaglio. Come incentivare i clienti a comprare con i regali

In questo articolo, Evgeny Danchev, esperto di SR, business trainer parla di come condurre una campagna di marketing che sarà ugualmente redditizia sia per l'azienda che per ...
19.01.2021 4653

In che modo il mystery shopping aiuta a svelare le lacune nel servizio del tuo negozio?

Oggi, la mancanza di un servizio di qualità e un'atmosfera orientata al cliente nel negozio sono cattive maniere. Aziende che non si preoccupavano dei loro clienti, non pensavano ai loro sentimenti ed emozioni prima, durante e dopo lo shopping - ...
19.01.2021 3450

Le principali tendenze nella decorazione delle vetrine dei negozi di scarpe questo autunno e il prossimo inverno

La stagione autunno-inverno 2020/21 per il fashion retail è speciale, che ricorderemo a lungo. Quasi tutte le aziende sono state costrette a rivedere i propri budget: hanno tagliato la spesa corrente, tagliato i costi il ​​più possibile. E,…
30.11.2020 7889

Quali modifiche sono necessarie per rendere più efficace il lavoro del personale di vendita e dei manager di linea?

I risultati della vendita di scarpe sono ora influenzati dal fattore della domanda differita: due mesi e mezzo di autoisolamento sono un periodo molto lungo per gli acquirenti. Qualsiasi modello di mercato o di consumo delle persone su di esso è un sistema e, per tutte le proprietà dei sistemi, loro ...
13.10.2020 8166
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio