Rieker
Contrassegnare le scarpe per l'outsourcing è la via d'uscita! I dirigenti di AXA condividono le loro esperienze di successo
16.08.2019 3636

Contrassegnare le scarpe per l'outsourcing è la via d'uscita! I dirigenti di AXA condividono le loro esperienze di successo

Ora che l'etichettatura è diventata obbligatoria, la maggior parte delle aziende si chiede: cosa fare? Acquistare attrezzature costose, assumere dipendenti aggiuntivi, formarli - tutto ciò comporta grandi investimenti e i rischi vanno in rosso. Un'altra cosa è se qualcuno è pronto ad assumersi tutti i problemi e salvarli da spese inutili. Nei precedenti numeri di Shoes Report, abbiamo scritto dei piani dell'azienda. AXA per contrassegnare scarpe di terze parti. Quando i piani si sono avverati, abbiamo deciso di chiedere agli esperti dell'azienda i progressi e i primi successi. Dmitry Lavrukhin, direttore generale di AXA, e Alexander Senko, direttore della tecnologia informatica di AXA, rispondono in dettaglio alle domande della redazione.

Dmitry Lavrukhin Dmitry Lavrukhin - CEO di AXA
Alexander Senko Alexander Senko - Direttore IT presso AXA

Shoes Report (SR): Quali risultati di etichettatura hai raggiunto finora?

Dmitry Lavrukhin (D.L.): Ad oggi, abbiamo sviluppato il nostro sistema IT per l'etichettatura, che si chiama ARME (Labeling Workstation - Ed.). Nel giugno 2019, è stato introdotto con successo nella nostra fabbrica italiana. Lo abbiamo testato a fondo, funziona in modo efficiente e senza interruzioni. Al momento, siamo in fase di negoziazione con diverse aziende calzaturiere sulla sua attuazione e sull'ulteriore etichettatura sull'esternalizzazione.

Alexander Senko (A.S.): Da un punto di vista tecnico, la maggior parte dei processi aziendali necessari sono già stati implementati, la funzionalità è pronta per essere messa in circolazione e il trasferimento dei codici di marcatura ad altre persone giuridiche è possibile.

Shoes Report (SR): Hai esperienza nell'integrazione di sistemi di etichettatura con aziende e produttori europei?

D.L.: Alcune società europee non hanno accettato di utilizzare il software che abbiamo sviluppato. A questo proposito, è stato istituito lo scambio di codici di marcatura tra i nostri sistemi. Ad esempio, è stato possibile integrarsi con un programma chiamato Calzaturificio. Il livello del nostro software elimina quasi completamente il fattore umano, che indica la sua alta qualità.

Shoes Report (SR): il tuo sistema è adattato per l'etichettatura nei magazzini?

D.L.: Il sistema ARME è stato adattato con successo per la marcatura nei magazzini. La soluzione è completamente pronta, quindi abbiamo già firmato contratti con quattro società per implementare il nostro sistema. Questi sono partner europei che hanno accettato di darci il servizio completo di etichettatura. Al momento, stiamo negoziando con uno dei magazzini partner in Germania. Stiamo sviluppando con successo in questa direzione.

Shoes Report (SR): hai intenzione di andare oltre la semplice etichettatura delle scarpe?

D.L.: Sì, facciamo parte di un progetto pilota di etichettatura. Poiché è quasi completamente identico al progetto calzaturiero, prevediamo di fornire servizi di etichettatura alle aziende manifatturiere. Inoltre, siamo pronti per le trattative con tutte le aziende che saranno interessate ai nostri servizi.

Shoes Report (SR): Etichetterai gli avanzi?

D.L.: Sì, abbiamo già ricevuto richieste da aziende che desiderano ricevere questo servizio tramite l'outsourcing.

A.S.: Per questi compiti, è stata acquistata l'attrezzatura necessaria ed è stato sviluppato un algoritmo speciale, con schemi di funzionamento, stampa e trasmissione di codici di marcatura.

Intervistato da Ekaterina Sergeeva.

Ora che l'etichettatura è diventata obbligatoria, la maggior parte delle aziende si chiede: cosa fare? Per acquistare attrezzature costose, assumere dipendenti aggiuntivi, addestrarli - tutto ciò porta con sé ...
3.02
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

"C'era una luce alla fine del tunnel ..." I partecipanti del mercato calzaturiero sulla situazione del settore.

Il 2020 è diventato un anno di crisi per il settore reale dell'economia e dell'industria calzaturiera. Shoes Report ha parlato con le società all'ingrosso, con Mikhail Kryuchkov, il capo della società di distribuzione Paloma, che rappresenta una serie di calzature spagnole sul mercato russo ...
22.12.2020 6598

Stagione morta. Cosa trasformerà la quarantena Covid-19 per la vendita al dettaglio di scarpe

La vendita al dettaglio di scarpe riprende le operazioni a Mosca e nelle regioni, calcola le perdite, valuta le prospettive. Due mesi e mezzo di inattività si sono rivelati un serio test per ...
01.06.2020 16648

10 principali tendenze nel commercio al dettaglio per i prossimi 3 anni

Dieci tendenze principali emergenti nell'ultimo anno, che determineranno lo sviluppo del commercio mondiale nel prossimo futuro
11.03.2020 20598

La marcatura delle scarpe è iniziata. MTCT nominato operatore del progetto pilota di etichettatura

Il 1 ° giugno 2018 è stato lanciato un progetto pilota per la marcatura delle scarpe in Russia, finora su base volontaria. L'operatore di sistema è stato nominato una sussidiaria del Centro per lo sviluppo di tecnologie avanzate "Operatore CRPT", creato per implementare l'Unified National ...
23.07.2018 10633

Chipping shoes: essere o non essere

La proposta del Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia sulla marcatura (scheggiatura) delle scarpe ha causato un'accesa discussione tra esperti e partecipanti alla scarpa ...
10.08.2017 30938
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio