Rieker
I malati dovevano aprire nuove fabbriche in Russia
13.11.2010 6530

I malati dovevano aprire nuove fabbriche in Russia

Qual è stato l'anno 2009 per calzaturieri e pellettieri e cosa sta succedendo ora ai produttori nazionali? Secondo l'Unione russa dei pellettieri e calzolai (RSCO), nel 2009 il nostro paese ha prodotto 1,94 miliardi di metri quadrati. dm di pelle naturale (tasso di crescita - 74,4%) e 57,8 milioni di paia di scarpe (102,3%). Nel primo trimestre 2010 i conciatori hanno iniziato a recuperare i volumi, aumentando la produzione di pelli al cromo del 20,9%, mentre la produzione di calzature nel suo complesso è aumentata del 26,2% e la produzione, comprese le calzature per bambini, del 35,8%.

SR78_Perekrestok_Union_2.jpgL'esportazione di articoli in pelle nel 2009 è stata di $ 155,6 milioni, in calo del 30%, in natura, dell'8,7%. L'importazione ufficiale di scarpe è diminuita del 22% (223 milioni di paia contro 286 milioni di paia nel 2008). La redditività della produzione di pelle è stata dell'1,8%, la produzione di scarpe - 8%. Il numero di capi di bestiame è diminuito di 400 mila capi, ovvero del 2%, il che ha comportato una riduzione della base di materie prime per conciatori e un forte aumento dei prezzi delle materie prime in pelle.

Alla riunione annuale di maggio, i membri della RSKO hanno concluso che era quasi impossibile aprire un nuovo impianto di produzione o costruire legalmente strutture esistenti. Nelle regioni, le domande sull'assegnazione di limiti aggiuntivi alle risorse energetiche non vengono quasi risolte. Il numero di ostacoli amministrativi non sta diminuendo.

L'anno scorso RSKO ha partecipato attivamente all'adozione del decreto del governo della Federazione Russa n. 372 del 30 aprile 2009, in base al quale alcuni tipi di articoli in pelle e calzature sono importati esenti dall'IVA al momento dell'importazione nel nostro paese. Sfortunatamente, le dogane regionali ostacolano l'attuazione di questo documento, sebbene se il decreto funzionasse a pieno titolo, i risparmi reali nel pagamento dei dazi e dell'IVA per le imprese potrebbero raggiungere i 70 milioni di rubli.

Uno dei maggiori produttori russi, la società Unichel, nel 2009 stava attivamente sviluppando la propria rete di vendita al dettaglio. Secondo il direttore generale di Unichel Vasily Denisenko, l'azienda ha dovuto accelerare l'apertura di nuovi negozi: 50 negozi sono stati aperti in un anno invece dei soliti 30-40. Allo stesso tempo, il 70% delle scarpe prodotte è stato venduto attraverso la rete di vendita al dettaglio di marca. La produzione di calzature è aumentata di 120mila paia all'anno. C'è stata un'opportunità per attirare un buon personale. Sono stati investiti 30 milioni di rubli nel rinnovamento della produzione, è stata installata una nuova linea di produzione nello stabilimento di Orenburg e nuove attrezzature per il serraggio delle scarpe sono state installate a Zlatoust. L'azienda prevede che nel 2010 la produzione di calzature aumenterà di 300mila paia all'anno. "Se prendi misure chiare, verificate e ponderate", ritiene il direttore generale di "Unichel", "allora puoi lavorare in Russia in modo molto più efficiente". Anche se, alla domanda su cosa si può fare per aprire nuovi calzaturifici nel Paese, Vasily Denisovich ha risposto con triste ironia che per questo “devono comparire i malati. Con denaro gratuito. " Occorrono troppi sforzi e denaro per ottenere le condizioni tecniche per la costruzione, l'allacciamento alle reti elettriche e tutte le autorizzazioni necessarie. E puoi contare sul 7-10% del profitto annuo in un futuro incerto.

Allo stesso tempo, la vendita al dettaglio con marchio Unichel è cresciuta del 148% l'anno scorso. Il volume delle consegne di altre società alla rete di vendita al dettaglio è stato di 1 milione di paia. La strategia di vendita al dettaglio nel 2009 si è basata sul cambiamento dell'assortimento, che si è spostato verso le preferenze dei giovani (l'inverno è diventato più adeguato, l'estate è diventata più colorata), un cambiamento nei fornitori e nel concetto di negozio dell'azienda. Il design del negozio è diventato più luminoso, l'arancione è stato scelto come colore aziendale. Secondo Vasily Denisenko, la decisione è stata costosa, ma l'atteggiamento dei clienti nei confronti dei negozi ha iniziato a cambiare.

La società non si discostò dal suo principio invariabile - prima di tutto, per utilizzare le basi di negoziazione dei membri della RSKO. Di conseguenza, il commercio è stato di 2,8 miliardi di rubli, mentre i prezzi al dettaglio sono aumentati solo del 5-7%.

Qual è stato l'anno 2009 per calzolai e conciatori e cosa sta succedendo ai produttori nazionali adesso?
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

"C'era una luce alla fine del tunnel ..." I partecipanti del mercato calzaturiero sulla situazione del settore.

Il 2020 è diventato un anno di crisi per il settore reale dell'economia e dell'industria calzaturiera. Shoes Report ha parlato con le società all'ingrosso, con Mikhail Kryuchkov, il capo della società di distribuzione Paloma, che rappresenta una serie di calzature spagnole sul mercato russo ...
22.12.2020 6601

Stagione morta. Cosa trasformerà la quarantena Covid-19 per la vendita al dettaglio di scarpe

La vendita al dettaglio di scarpe riprende le operazioni a Mosca e nelle regioni, calcola le perdite, valuta le prospettive. Due mesi e mezzo di inattività si sono rivelati un serio test per ...
01.06.2020 16650

10 principali tendenze nel commercio al dettaglio per i prossimi 3 anni

Dieci tendenze principali emergenti nell'ultimo anno, che determineranno lo sviluppo del commercio mondiale nel prossimo futuro
11.03.2020 20599

La marcatura delle scarpe è iniziata. MTCT nominato operatore del progetto pilota di etichettatura

Il 1 ° giugno 2018 è stato lanciato un progetto pilota per la marcatura delle scarpe in Russia, finora su base volontaria. L'operatore di sistema è stato nominato una sussidiaria del Centro per lo sviluppo di tecnologie avanzate "Operatore CRPT", creato per implementare l'Unified National ...
23.07.2018 10634

Chipping shoes: essere o non essere

La proposta del Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia sulla marcatura (scheggiatura) delle scarpe ha causato un'accesa discussione tra esperti e partecipanti alla scarpa ...
10.08.2017 30938
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio