Rieker
L'attività dei rivenditori ha portato a una riduzione della quota di spazio libero nei centri commerciali di San Pietroburgo
11.07.2017 2783

L'attività dei rivenditori ha portato a una riduzione della quota di spazio libero nei centri commerciali di San Pietroburgo

Entro la fine di quest'anno, il tasso di posti vacanti nel centro commerciale può raggiungere il 5%, che è l'indicatore più basso degli ultimi quattro anni ”, affermano gli esperti di Colliers International, una società di consulenza internazionale.

Per la prima metà del 2017, sono stati aperti 160 nuovi negozi, caffè e ristoranti nei centri commerciali di San Pietroburgo, che è 1,4 volte in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso. Il segmento più attivo è ancora quello della moda, che ha rappresentato il 39% di tutte le aperture nei centri commerciali di San Pietroburgo.

I rivenditori hanno aperto nuovi negozi e aumentato la loro impronta, mentre non sono comparse nuove strutture. La crescente attività degli operatori al dettaglio ha portato a una riduzione degli spazi liberi nei centri commerciali: il tasso di posti vacanti è diminuito di 2 punti percentuali dalla metà dello scorso anno e pari al 6%. Nei centri commerciali più richiesti dagli inquilini, come, ad esempio, Galleria, MEGA, Dybenko e Parnas, LETO, Nevsky Center, ecc., Il tasso di posti vacanti ha raggiunto l'1%. I centri commerciali "Peterland", "June" e "Continent" a Zvezdnaya negli ultimi sei mesi hanno notevolmente migliorato il loro tasso di occupazione.

“I rivenditori, che hanno ripreso il loro sviluppo lo scorso anno, sono passati a un'espansione più attiva. Al ritmo attuale di sviluppo degli operatori, il tasso di posti vacanti nei centri commerciali di San Pietroburgo potrebbe raggiungere il suo valore minimo negli ultimi quattro anni - 5% entro la fine del 2017 ", - afferma Anna Nikandrova, partner di Colliers International Russia.

Tre nuovi marchi sono apparsi sul mercato della moda di San Pietroburgo. L'apertura dei negozi di moda Barbour, scarpe da ginnastica Converse e scarpe e accessori a prezzi medi Shoiberg ha avuto luogo.

Il segmento della moda rimane il più attivo; ha rappresentato il 39% di tutte le aperture nei centri commerciali di San Pietroburgo. Negli ultimi sei mesi, nuovi negozi sono stati aperti e occupati da operatori come Love Republic, Gloria Jeans, Zenden, Koton, New Yorker, Sinsay e altri. Allo stesso tempo, nel segmento della moda, la tendenza della predominanza degli operatori russi nel numero totale di aperture rimane: il 66% delle nuove i negozi dovevano i rivenditori russi.

Le dinamiche del livello di posti vacanti nel centro commerciale di San Pietroburgo alla fine della prima metà del 2017,%



Fonte: Colliers International



Struttura di apertura nel centro commerciale, I metà del 2017



Fonte: Colliers International


Colliers International Group Inc. (NASDAQ e TSX: CIGI) è un leader globale nel settore immobiliare commerciale. La società ha oltre 16 professionisti che lavorano in 000 uffici in 554 paesi. Gli specialisti di Colliers International offrono una gamma completa di servizi di consulenza professionale e di agente a inquilini, proprietari di immobili commerciali e investitori in tutto il mondo. I servizi includono intermediazione, soluzioni globali per clienti aziendali, vendite di investimenti e mercati dei capitali, gestione dei progetti e pianificazione efficace dello spazio di lavoro, gestione immobiliare e patrimoniale, consulenza, valutazione, nonché ricerca individuale per clienti e ricerche di mercato specializzate.

Colliers International ha iniziato le sue attività in Russia nel 1994 e oggi oltre 250 dipendenti lavorano negli uffici dell'azienda a Mosca e San Pietroburgo. La società è leader in tutti i segmenti del mercato immobiliare commerciale russo. Nel 2013, il portafoglio di progetti di Colliers International a Mosca e nelle regioni ammontava a circa 2,5 milioni di metri quadrati. m.


Entro la fine di quest'anno, il tasso di posti vacanti nel centro commerciale può raggiungere il 5%, che è l'indicatore più basso negli ultimi quattro anni, - affermano gli esperti della società di consulenza internazionale ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

"C'era una luce alla fine del tunnel ..." I partecipanti del mercato calzaturiero sulla situazione del settore.

Il 2020 è diventato un anno di crisi per il settore reale dell'economia e dell'industria calzaturiera. Shoes Report ha parlato con le società all'ingrosso, con Mikhail Kryuchkov, il capo della società di distribuzione Paloma, che rappresenta una serie di calzature spagnole sul mercato russo ...
22.12.2020 6601

Stagione morta. Cosa trasformerà la quarantena Covid-19 per la vendita al dettaglio di scarpe

La vendita al dettaglio di scarpe riprende le operazioni a Mosca e nelle regioni, calcola le perdite, valuta le prospettive. Due mesi e mezzo di inattività si sono rivelati un serio test per ...
01.06.2020 16650

10 principali tendenze nel commercio al dettaglio per i prossimi 3 anni

Dieci tendenze principali emergenti nell'ultimo anno, che determineranno lo sviluppo del commercio mondiale nel prossimo futuro
11.03.2020 20599

La marcatura delle scarpe è iniziata. MTCT nominato operatore del progetto pilota di etichettatura

Il 1 ° giugno 2018 è stato lanciato un progetto pilota per la marcatura delle scarpe in Russia, finora su base volontaria. L'operatore di sistema è stato nominato una sussidiaria del Centro per lo sviluppo di tecnologie avanzate "Operatore CRPT", creato per implementare l'Unified National ...
23.07.2018 10633

Chipping shoes: essere o non essere

La proposta del Ministero dell'Industria e del Commercio della Russia sulla marcatura (scheggiatura) delle scarpe ha causato un'accesa discussione tra esperti e partecipanti alla scarpa ...
10.08.2017 30938
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio