Rieker
"Calzature. Mir kozhi "2008:" Abbiamo ancora solo paura della crisi, ma non la sentiamo "
31.08.2011 7782

"Calzature. Mir kozhi "2008:" Abbiamo ancora solo paura della crisi, ma non la sentiamo "

Mostra primaverile “Shoes. World of Leather ”è stato un numero record di visitatori - più di 7000 persone. Il successo della sessione autunnale, svoltasi il 21-24 ottobre presso l'Expocentre (Mosca), non è stato così inequivocabile.

Da un lato, 400 espositori da 10 paesi hanno preso parte alla mostra. E ci sono ancora molte aziende per le quali non c'era abbastanza spazio. Cioè, l'offerta si sta espandendo. D'altra parte, alcuni acquirenti, dopo aver effettuato ordini per MICAM a settembre, sono venuti a Obuv. World of Skin ”per abbatterli. Cioè, la domanda sta diminuendo.

Tuttavia, gli organizzatori della mostra sono ottimisti sul futuro e hanno in programma di espandere la mostra nella primavera del 2009. Il sesto salone degli accessori e della pelletteria diventerà una mostra indipendente in primavera e si terrà nel padiglione 3. Ciò significa che nel padiglione principale ci sarà abbastanza spazio per tutti i produttori di scarpe. Per tradizione, le collezioni di scarpe saranno presentate nel padiglione 7.

Esportazione italiana

Tradizionalmente, le aziende italiane sono state e rimangono le principali partecipanti alla mostra. Secondo Vittorio Virgili, direttore di Vittorio Virgili (a capo anche del comitato russo ANCI - Associazione Calzaturifici Italiani), l'Italia è uno dei principali esportatori di calzature in Russia. Solo la Cina è avanti. Ma allo stesso tempo, l'Italia è l'unico paese che importa in Russia solo calzature nel segmento di prezzo elevato. Secondo ANCI, nel 2007 più di 7 milioni di paia di scarpe sono state esportate in Russia per un importo di 500 milioni di euro. Ora la Russia è al quarto posto in termini di costi di approvvigionamento e al decimo in termini di volume. Sul primo - secondo le dinamiche di crescita di questi indicatori.

La crisi

Naturalmente, in una conferenza stampa dedicata all'inaugurazione della mostra, i giornalisti non hanno potuto fare a meno di interrogarsi sull'atteggiamento degli italiani di fronte alla recessione generale dell'economia. Vittorio Virgili ha detto: “Abbiamo ancora solo paura della crisi, ma non la sentiamo. Ma non lo abbiamo ancora sentito nella quantità e nella qualità degli acquisti. Ci sono i primi segnali, ma, secondo noi, è troppo presto per preoccuparsi ". Direttore della mostra “Obuv. World of Leather ”Svetlana Zainutdinova ha aggiunto che il numero di coloro che desiderano partecipare alla mostra è maggiore del numero di posti a sedere. Questo è un segno che la situazione è stabile. Durante una crisi, una mostra diventa un mezzo di sopravvivenza per le aziende, il modo migliore per trovare nuovi fornitori e capire la situazione del mercato. "Le calzature alla moda di buona qualità sono senza tempo e fuori dalla crisi", ha specificato Svetlana Zainutdinova. - Con la mostra “Shoes. World of skin "I russi non rimarranno scalzi".

La percentuale di scarpe italiane cucite in Cina

Interrogato dai giornalisti sulla proporzione di scarpe prodotte in Cina, Vittorio Virgili ha osservato che le scarpe che provengono dalla Cina “non sono il desiderio dei produttori italiani. Questo è il desiderio degli acquirenti russi che non hanno potuto ottenere un buon prezzo in Italia e hanno effettuato ordini per gli stessi modelli in Cina. Le calzature native italiane sono la qualità, la qualità e, ancora una volta, la qualità raggiunta nelle fabbriche italiane ". Questa affermazione è in qualche modo contraria al discorso di settembre del presidente dell'Anci Vito Artioli, il quale ha affermato che non si dovrebbe incoraggiare il trasferimento della produzione verso paesi terzi, ma anche non dovrebbe impedirlo. Virgili, tuttavia, ha rifiutato di commentare.

Date

Il prossimo anno la mostra “Shoes. World of Leather ”, tenendo conto dei desideri di espositori e buyer, si terrà a fine marzo. Le sue date sono prossime alla mostra MICAM di Milano. Non ci saranno mostre ad aprile. La possibilità di organizzare un'ulteriore mostra a maggio è attualmente allo studio. Se avverrà o meno sarà noto nel primo trimestre del 2009.

La prossima mostra “Shoes. Mir Kozhi ”si terrà dal 23 al 26 marzo 2009, anno del 50 ° anniversario dell'Expocentre.

Mostra primaverile “Shoes. World of Leather "è stato un numero record di visitatori - più di 7000 persone. Il successo della sessione autunnale, svoltasi il 21-24 ottobre presso l'Expocentre (Mosca), non è stato così ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

L'unica mostra dei marchi di scarpe europei Euro Shoes Premiere Collection in Russia si terrà a Mosca dal 24 al 27 agosto 2021

Grandi marchi internazionali di scarpe da Italia, Germania, Spagna, Turchia, Polonia, ...
23.03.2021 8467

La prima collezione di Euro Shoes, l'unica fiera del settore delle calzature europee in Russia, si svolgerà dall'1 al 4 marzo a Mosca

All'inizio di marzo 2021, la più grande fiera internazionale di calzature, borse e accessori nel formato total look aprirà ancora una volta le sue porte agli espositori e agli ospiti nella sala eventi della capitale MAIN STAGE. Nonostante i tempi difficili che oggi ...
26.01.2021 5862

L'unica mostra di marchi di scarpe europei in Russia - EURO SHOES PREMIERE COLLECTION - è stata aperta a Mosca su un nuovo sito - FASHION-ART Venue MAIN STAGE

Lo scorso martedì 25 agosto, si è aperta a Mosca la mostra internazionale di calzature, borse e accessori EURO SHOES PREMIERE COLLECTION, attualmente l'unica grande esposizione di marchi di calzature dall'EUROPA per i professionisti in Russia ...
26.08.2020 7706

EURO SHOES è l'unica mostra di marchi europei in RUSSIA!

Cari compratori e visitatori della mostra!
17.08.2020 11991

COLLEZIONE PREMIERE EURO SCARPE nel nuovo MAIN Stage

Registrati per EURO SHOES PREMIERE COLLECTION al nuovo MAIN Stage! Prenota l'hotel Holiday Inn Taganskaya a prezzi speciali!
21.07.2020 16915
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio