Rieker
Victor Kunts, CEO di Caprice Vostok: "Ci concentriamo sulla produzione di scarpe e offriamo ai nostri partner l'opportunità di venderle"
13.01.2017 5041

Victor Kunts, CEO di Caprice Vostok: "Ci concentriamo sulla produzione di scarpe e offriamo ai nostri partner l'opportunità di venderle"

Le scarpe del marchio tedesco Caprice sono note da tempo nel mercato russo, il consumatore le adora e le apprezza innanzitutto per comfort e alta qualità. Negli ultimi anni, le collezioni Caprice sono cambiate notevolmente esternamente: i designer del marchio hanno iniziato a prestare maggiore attenzione ai dettagli della moda e le scarpe sono diventate luminose ed eleganti. Sulla strategia aziendale di Caprice Vostok in Russia, sui risultati dell'anno uscente 2016 e sui piani per il prossimo anno 2017, SR sta parlando con il direttore generale di LLC Caprice Vostok Viktor Kunts.

img_center

Victor, dicembre è il momento di fare un bilancio dell'anno. Com'è stato il 2016 per il marchio Caprice in Russia?

L'anno in uscita è stato piuttosto stressante, credo, come per gli altri partecipanti al mercato. Colpisce la situazione economica generale del paese, dobbiamo in qualche modo rispondere alla situazione attuale, prendere alcune misure per mitigare, migliorarla e allo stesso tempo rimanere positivi. Le difficoltà che tutti hanno oggi devono essere date per scontate e cercare di andare avanti insieme, questo è il compito principale: andare avanti.

A giudicare dai risultati preliminari del 2016, siamo tutti riusciti molto bene. In generale, siamo riusciti a invertire la situazione del mercato russo a nostro favore dopo l'anno di crisi del 2009, il più difficile per il nostro mercato delle calzature e da allora abbiamo continuato a crescere e svilupparsi con successo.

Il numero di clienti è aumentato nel 2016?

Certo, ci sono più nuovi clienti, la tendenza è iniziata sei anni fa e continua. I nostri partner - proprietari di negozi - sono riorientati verso altri gruppi di prodotti, passano ad altri segmenti di prezzo e avvertiamo molto i cambiamenti. C'è un afflusso di nuovi clienti e spero che continuerà a un ritmo così elevato. Per quanto riguarda i risultati finanziari preliminari, sono positivi, ma oggi, tenendo conto della volatilità (variabilità) del rublo, non sono obiettivi e non riflettono pienamente la situazione reale. Pertanto, consideriamo ancora i nostri prodotti venduti in coppia.

Quanti clienti hai oggi?

Circa un migliaio di clienti in tutta la Russia più i paesi della CSI.

Hai clienti, partner in Asia centrale?

Ci sono - in Uzbekistan e Kirghizistan, apparso quest'anno in Turkmenistan. Il mercato dell'Asia centrale è ancora sottosviluppato per noi, ma ha un grande potenziale, sebbene ci siano rischi, principalmente finanziari.

Come è cambiato il tuo lavoro con i clienti, sono comparsi nuovi servizi?

Non abbiamo trovato nuovi strumenti. Il prezzo dei nostri prodotti è fissato in rubli, c'è solo un principio: un prezzo rublo fisso e una garanzia che il prezzo non cambierà durante la stagione - tutti i rischi finanziari, la società si assume la differenza di cambio.

Naturalmente, offriamo differimenti ai clienti, tutti usano questo strumento. Cerchiamo di discutere individualmente con ogni cliente un piano per ripagare i suoi debiti, lavoriamo intensamente con i crediti, perché è molto importante sapere come respira il cliente, come si sente. In generale, niente di nuovo. Cerchiamo costantemente di migliorare il nostro servizio clienti, in particolare, stiamo sviluppando una rete di nostri rappresentanti regionali, che sono già 10 nel paese oggi - al fine di essere più vicini ai nostri clienti in modo che il cliente non si senta abbandonato e dimenticato dopo aver scritto un ordine, noi Ci impegniamo per un contatto costante, si potrebbe dire ogni giorno, con il nostro cliente. Vogliamo sapere come si sente, che aspetto ha il suo negozio e accanto a quali marchi il nostro prodotto si trova in questo negozio ... Noto anche che abbiamo migliorato il sistema logistico all'interno del paese e ora consegniamo scatole quasi alla porta. Il prossimo passo sarà migliorare il servizio nei paesi dell'Unione doganale.

Quanti negozi hai attualmente?

Sebbene non ce ne siano molti, 17, negli ultimi cinque anni non abbiamo forzato l'apertura di nuovi negozi. Credo che i nostri clienti abbiano una situazione economica piuttosto difficile, quindi potrebbe non valere la pena investire subito in un nuovo progetto, nell'arredamento. Attualmente sono in corso trattative per l'apertura di negozi a Mosca e nella regione di Mosca. In autunno, i negozi a marchio Caprice sono stati aperti a Chelyabinsk e Minsk.

Il trading online si sta sviluppando attivamente, le scarpe Caprice sono vendute online?

Sì, lavoriamo con successo con quasi tutte le piattaforme: LaModa, Wildberries, KupiVip, Sapato, Euroshoes.mercato...

E quale percentuale delle vendite passa online?

Non lo chiamerò significativo, ma si tratta di volumi piuttosto seri, anche se non posso confrontarli con quelli europei, in particolare quelli tedeschi: in Europa la quota delle vendite online è molto più elevata che in Russia.

Caprice ha in programma di creare un proprio negozio online in Russia?

No, siamo a nostro agio nel lavorare con piattaforme online. La filosofia dei nostri fondatori: i produttori di scarpe della quarta generazione: sappiamo come fare bene le scarpe e dobbiamo fare proprio questo. Caprice non prevede di aprire il proprio negozio online nel prossimo futuro: è una decisione strategica globale presa dai nostri fondatori. Non solo in Russia, ma in tutto il mondo. Ci concentriamo sulla produzione di scarpe e venderla è un'opportunità per i nostri partner. Loro sanno come.

La prospettiva immediata è di cinque anni?

Penso che i prossimi 10-15 anni non valgano questo compito. Abbiamo molte altre attività legate alla nostra raccolta e produzione. Ma tutto sta cambiando molto rapidamente e non sappiamo quali sfide ci attendono il mercato tra 5 anni ...

Promozione, pubblicità, partecipazione a mostre: tutto questo rimane tra i tuoi compiti attuali?

Certo, stiamo promuovendo attivamente le scarpe Caprice in formato b2b, fino ad ora ci rimarremo. La partecipazione a mostre professionali tenute in Russia continuerà sicuramente. Partecipiamo a una serie di eventi regionali: queste sono le mostre di Shoes Star, la mostra di Mosshoes, di cui abbiamo davvero bisogno a causa delle specificità delle nostre collezioni (oltre a quella principale, stiamo creando una collezione anche più tardi e abbiamo l'opportunità di mostrarla a Mosshoes) . Bene, l'evento espositivo centrale per noi è ancora Euro Shoes con date eccellenti, forse le migliori per la collezione principale. Euro Shoes è un'alta qualità di visitatori, a cui gli organizzatori della mostra si sono sforzati molto: un visitatore molto professionale arriva alla mostra con il quale puoi lavorare in modo efficace. Non posso che augurare a questa mostra di sviluppare e ampliare ulteriormente la sua portata.

Parliamo un po 'delle tue scarpe: chi sono i designer, dove sono realizzati, quali materiali?

La creazione di collezioni e lo sviluppo di tutte le tecnologie, fino ai cuscinetti, sono ancora in corso nella nostra sede principale in Germania, nella cittadina di Pirmasens. C'è uno studio di design in cui i nostri designer a tempo pieno creano e attraggono i designer. Il lavoro creativo oggi continua tutto l'anno, senza interruzioni stagionali, come prima: lo sviluppo della collezione estiva termina e lo sviluppo dell'autunno-inverno inizia immediatamente.

Qual è la ragione?

Con il fatto che è necessario prestare maggiore attenzione allo sviluppo della collezione e prestare maggiore attenzione ai dettagli. Attualmente, nuovi materiali appaiono costantemente, che tra l'altro sono molto evidenti nella nostra collezione primavera-estate e i designer sono impegnati nella loro ricerca e selezione. Un numero enorme di nuovi prodotti! Le tecnologie si stanno rapidamente sviluppando nella lavorazione della pelle e nella produzione di scarpe e devi monitorare costantemente queste tendenze, cercare qualcosa di nuovo e, se lo trovi, decidere se questo è adatto a Caprice o meno, se soddisfa i nostri standard di qualità e idee su moda e comfort. La ricerca di nuove idee, materiali e tecnologie per le collezioni è un processo costante e senza fine.

Oltre al controllo di qualità delle nostre scarpe. Abbiamo ampliato in modo significativo il personale dei nostri tecnici nella sede centrale, facendo consapevolmente questo passo, sebbene sia molto costoso. Ma la società è giunta alla conclusione che in ciascuna delle nostre fabbriche dovrebbe esserci almeno un impiegato-tecnico a tempo pieno, i cui compiti includono il monitoraggio della ricezione dei materiali, della produzione, della produzione delle merci, del controllo costante della qualità, del miglioramento continuo e del miglioramento della produzione. Questo è il futuro: solo chi ha una produzione, una base tecnologica (una buona pelle economica, buoni componenti e accessori, una collezione interessante e tecnologie proprie) può vincere.

Caprice utilizza solo vera pelle per tutti i modelli, ad eccezione di quelli in cui il modello stesso non prevede l'uso di materiali naturali - ad esempio, stivali dutik, ma anche hanno elementi in pelle, ad esempio una soletta. Pertanto, monitoriamo da vicino la qualità della pelle e ci avviciniamo in modo molto responsabile alla selezione dei fornitori.

Quante imprese ha oggi l'azienda?

Abbiamo ridotto il numero delle nostre fabbriche, lasciando le più efficienti, e oggi abbiamo 4 imprese: una in Pakistan, il resto in Asia.

E in Europa?

Al momento non esiste alcuna impresa operativa in Europa, c'erano fabbriche in Polonia, in Bulgaria, ma le abbiamo rifiutate. Ci sono progetti a lungo termine in cui siamo intensamente impegnati. Diventa redditizio produrre scarpe in Europa, ma siamo molto responsabili della scelta delle fabbriche, questo è un processo lungo.

L'azienda non ha in programma di localizzare la produzione in Russia?

No, anche se per me personalmente sarebbe molto interessante iniziare la produzione in Russia, ma non abbiamo risorse gratuite, il potenziale per iniziare la produzione qui. Sfortunatamente, l'industria russa dei componenti per le scarpe ha grossi problemi con la produzione di pellami di alta qualità. L'infrastruttura e il personale qualificato sono quasi completamente assenti; molti produttori di scarpe in Russia affrontano il problema della selezione del personale. Chiamerei gli eroi di coloro che hanno iniziato la produzione di scarpe qui. Auguro loro il successo in questa difficile questione, sarei molto felice se l'industria calzaturiera russa rianimasse.

Quali sono i tuoi mercati principali in Europa?

Germania, al secondo posto - Russia, poi Francia, Olanda, Polonia. Siamo anche ben rappresentati nel Regno Unito, dove quest'anno siamo diventati il ​​marchio dell'anno.

Come pensi siano cambiate le preferenze dei russi nelle scarpe negli ultimi 7-10 anni?

Le scarpe casual stanno guadagnando quote di mercato e il cuore delle donne è sempre di più. Se ricordiamo i nostri primi passi sul mercato russo, siamo stati seriamente criticati per il fatto che non abbiamo i tacchi alti. I clienti volevano riceverli e sono rimasti terribilmente sorpresi: "Come mai - scarpe alla moda tedesche, ma dove sono i tacchi?" E a volte dovevo dire: "Puoi comprare tacchi alti ovunque se non ti piacciono le nostre scarpe, ma ti garantisco che tra cinque anni ci incontreremo sicuramente" ... Succede perché è impossibile camminare per 15 centimetri per tutta la vita tacchi. Oggi le persone giungono alla conclusione che le scarpe e gli abiti dovrebbero essere innanzitutto comodi, pratici e, naturalmente, eleganti. Anche se ora abbiamo modelli belli e, soprattutto, comodi, con i tacchi alti nella nostra nuova linea Caprice Premium.

Cosa ci si aspetta da Caprice? Forse una linea di scarpe per bambini?

No, l'infanzia è un'area separata, molto difficile, fino a quando non prevediamo di rilasciare le scarpe per bambini. Ma abbiamo aggiunto ai modelli femminili diversi modelli di scarpe da uomo: mocassini classici della collezione primavera-estate 2017, in nabuk e pelle. Ci sono piani per introdurre qualcosa per gli uomini nella collezione autunno / inverno 2017/18.

Quali sono i tuoi piani per il 2017?

Ancora olimpico: più veloce, più alto, più lontano, più forte. Non so come accadrà, ma, prima di tutto, stiamo parlando, ovviamente, del lavoro sulla collezione attualmente in corso. È troppo presto per parlare di strategia e tattica, tutto questo è ancora in fase di sviluppo e sarà finalmente formato entro la fine del 2-17 gennaio. Aderiremo alla strategia scelta nel 2009, non la cambieremo ancora, perché i successi che abbiamo conseguito negli ultimi 6-7 anni confermano che la decisione era giusta.

Intervistato da Natalya Timashova



Questo articolo è stato pubblicato nel numero 143 della versione stampata della rivista.

Le scarpe del marchio tedesco Caprice sono note da tempo nel mercato russo, il consumatore le adora e le apprezza innanzitutto per comfort e alta qualità. Negli ultimi anni, le collezioni Caprice hanno notevolmente ...
3.44
5
1
2
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

Incontri online con produttori di scarpe brasiliani

Dal 21 giugno al 2 luglio 2021 in Russia e nei paesi della CSI si terranno incontri B2B online con le più grandi fabbriche di scarpe del Brasile Gli incontri sono volti a stabilire contatti commerciali tra produttori di scarpe brasiliani e partner dalla Russia e ...
25.05.2021 1657

Un nuovo marchio russo di scarpe da donna Razumno è entrato nel mercato

La semplicità qualitativa è uno dei valori principali del nuovo marchio Razumno e della sua fondatrice Alena Lozovskaya, figlia di un calzolaio (Mikhail Lozovsky) e sorella di un sarto, mentre si posiziona su Instagram. La presentazione della collezione del brand è avvenuta ...
19.05.2021 1271

Analpa sta preparando una sorpresa per gli acquirenti di Euro Shoes

Dopo una pausa, Analpa prenderà nuovamente parte alla prima collezione di Euro Shoes, che si terrà dall'1 al 4 marzo al Main Stage.
16.02.2021 2863

Caprice: il futuro dopo la crisi

Il 2020 è già storia. È probabile che il nuovo anno porti nuove sfide all'industria calzaturiera. E il produttore di calzature CAPRICE della tedesca Pirmasens è ben preparato per questo. In un'intervista, l'amministratore delegato di Caprice Jürgen Kölsch spiega ...
16.03.2021 2623

Alla moda, confortevole, ecologico. Tutto sul marchio MARCO TOZZI

La nuova collezione MARCO TOZZI autunno-inverno 2021/22 si confronta favorevolmente con le precedenti con un livello ancora più elevato di qualità dei materiali utilizzati e un rinnovamento più globale dell'assortimento. Raccordi laconici combinati con la combinazione "giusta" ...
17.03.2021 3804
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio