Rieker
Caprice, Jürgen Kölsch: "I tempi difficili finiscono sempre"
20.05.2020 3716

Caprice, Jürgen Kölsch: "I tempi difficili finiscono sempre"

Caprice ha preparato un pacchetto di eventi di supporto per l'industria calzaturiera. In questa intervista, l'amministratore delegato di Caprice, Jürgen, ci ha detto cosa lo spinge.

Jürgen Kölsch Jürgen Kölsch - Amministratore delegato e proprietario dell'azienda di famiglia CAPRICE

All'inizio della crisi di Corona, Caprice iniziò a produrre maschere per fornire case di cura. "Nonostante il fatto che la società stessa fosse in uno stato di grande incertezza durante questo periodo, abbiamo intrapreso questa strada e in modo abbastanza consapevole", afferma Jürgen Kölsch. “La responsabilità sociale fa parte della cultura aziendale di Caprice e non solo a parole. E in questi tempi difficili per la città di Pirmasens, noi, come azienda di famiglia, siamo anche responsabili degli anziani residenti nella nostra città, nonché delle persone che si trovano nelle case di cura. Abbiamo ricevuto molte lettere, dalle quali abbiamo appreso che molti residenti lavoravano nelle aziende calzaturiere ”. Pertanto, le maschere protettive sono diventate, nelle parole del signor Kölsch, un gesto di gratitudine e riconoscimento. Il passo successivo è stato la produzione di maschere protettive per i clienti. Per il CEO di Caprice, questa è ancora un'altra espressione di solidarietà con il settore. “Tutto è cambiato, il coronavirus ha messo tutto sottosopra. E in queste condizioni, la fiducia e la solidarietà sono diventate più importanti che mai. Per 30 anni, Caprice ha goduto di questa straordinaria fiducia da parte dei nostri clienti e la distribuzione di maschere per il viso è diventata un'altra opportunità per esprimere la nostra gratitudine ai nostri clienti. Entro la fine della prossima settimana, saremo in grado di fornire maschere a tutti i nostri partner commerciali tedeschi. Quindi spediremo in altri paesi come Austria, Svizzera, Regno Unito, Polonia e Ucraina ".


Il coronavirus è anche una modalità di emergenza, un momento in cui le cattive notizie vengono messe insieme. Diventa difficile mantenere la motivazione. A Caprice, stanno facendo di tutto per continuare ad andare avanti in modo positivo, spiega Kölsch. "A Caprice, tutti sono molto motivati, consapevoli della complessità dei problemi, ma hanno anche sufficiente compostezza e concentrazione per controllare professionalmente la situazione." Con l'inizio della crisi, sono state prese misure che, insieme al lavoro a distanza, un programma di lavoro flessibile, regolano anche gli aspetti della sicurezza igienica. "La sicurezza finanziaria è garantita per i nostri dipendenti, Caprice non ha introdotto un giorno lavorativo più breve. Aggiungete a questo il trattamento rispettoso e tollerante all'interno della squadra, che anche prima della crisi era una garanzia di successo ", ha dichiarato Kölsch.


All'epoca del coronavirus, la produzione nel sud-est asiatico rappresentava una grande sfida, ma qui siamo anche riusciti a ottenere molto, afferma l'imprenditore. “Naturalmente, la crisi ha distrutto molte catene di approvvigionamento. Produzione, approvvigionamento di materie prime, logistica il più flessibile possibile per rispondere a tutte le sfide. Finora, questo ci ha aiutato molto a evitare interruzioni significative della produzione. Al momento, siamo pronti a consegnare in tempo ai nostri clienti tutte le merci ordinate ".

Caprice partecipa a un intero pacchetto di eventi preparati per i partner commerciali. "Era ovvio per noi agire in questo modo", afferma Kölsch. “E abbiamo ottenuto una risposta molto positiva. Sono costantemente chiamato dai nostri partner commerciali che valutano le misure che abbiamo adottato in modo molto positivo. Questo pacchetto di supporto è progettato per evidenziare e rafforzare la cooperazione a lungo termine e fiduciosa con i nostri partner ".


“Abbiamo discusso molto con gli attori del mercato della possibilità di cambiare il ritmo delle stagioni. Resta da vedere come questo cambiamento verrà ritardato ", afferma il CEO di Caprice. Naturalmente, a causa della crisi, molte società commerciali non saranno in grado di ricevere merci in modo tempestivo. I nostri processi di produzione possono essere riconfigurati se c'è un passaggio costante verso consumi successivi in ​​tutti i mercati. Dal punto di vista dell'approvvigionamento, abbiamo mantenuto il ritmo. Abbiamo ancora bisogno di ordini precoci per garantire una transizione graduale delle stagioni senza guasti nelle fabbriche.

Il coronavirus porterà a cambiamenti sostenibili del mercato? Il signor Kölsch non ne è sicuro: "Il diavolo non è così terribile come è dipinto". Le persone continueranno ad avere un bisogno e un desiderio di comprare scarpe. “Certo, molte aziende affrontano sfide significative e alcune non saranno in grado di sopravvivere alla crisi. Ma i tempi difficili finiscono sempre e arrivano i tempi buoni per quelle imprese che sono state proattive. Con idee convincenti, innovazioni, un team forte e una collezione accattivante, possiamo guardare avanti con fiducia ".

Caprice ha preparato un pacchetto di eventi di supporto per l'industria calzaturiera. In questa intervista, l'amministratore delegato di Caprice, Jürgen, ci ha detto cosa lo spinge.
5
1
Si prega di valutare l'articolo
Midinblu

Materiali correlati

CAPRICE nella nuova stagione primavera-estate 2021: fresca, chic e dinamica

In un momento di grandi cambiamenti, era particolarmente importante per CAPRICE avere un approccio davvero creativo alla prossima stagione. L'attenzione ai dettagli rende le calzature CAPRICE uniche. Design moderni, forma perfetta, colori di tendenza e pelli sofisticate ...
07.08.2020 233

Nuova collezione Midinblu. Comfort impeccabile per tutti i giorni

MIDINBLU, azienda calzaturiera russo-italiana, ha presentato una nuova collezione di scarpe per la stagione autunno-inverno 2020/21. Le scarpe sono diventate ampiamente conosciute in Russia grazie ai tecnologi e ai designer dell'azienda che creano scarpe leggere, resistenti e comode per ...
23.02.2020 4699

MARCO TOZZI continua la collaborazione su larga scala con Ksenia Borodina

Il proseguimento della collaborazione esclusiva con Ksenia Borodina è uno degli strumenti chiave per il marchio MARCO TOZZI per raggiungere uno degli obiettivi principali: il riconoscimento globale del marchio in Russia.
23.02.2020 2649

Moda, ecologia, innovazione di MARCO TOZZI

Oltre a promuovere il marchio, MARCO TOZZI ha lavorato attivamente alla nuova collezione autunno-inverno 2020/21 negli ultimi mesi.
23.02.2020 4201

Etichettatura inadeguata. C'è una soluzione! Così dice il CEO di Tandem Logistic Dmitry Lavrukhin.

La parola "marcatura" non provoca più un tale panico tra i produttori di scarpe come prima. Perché? Nei precedenti numeri della rivista Shoes Report, abbiamo scritto della possibilità di esternalizzare la marcatura delle scarpe
23.02.2020 5237
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio