Rieker
Future Economics: club di interesse
27.10.2011 4846

Future Economics: club di interesse

Alexander Dolgin, manager del servizio di raccomandazione Imkhonet, nel suo libro Manifesto of the New Economy. La seconda mano invisibile del mercato ”, da un lato, versa balsamo sull'anima tenera del venditore con lodi alla società dei consumi. D'altra parte, con le sue stesse mani, distrugge la pietra angolare del commercio moderno: "la mattina - i soldi, la sera - le sedie". Se le sue previsioni si avvereranno, dovrà cambiare radicalmente il sistema di scambio stesso.

Dolgin dice che quando si pianifica l'assortimento e le vendite, l'economia tradizionale non tiene conto "delle motivazioni delle persone, dei desideri, degli stati d'animo, delle risorse cognitive (memoria, attenzione, velocità delle reazioni mentali ...), dei codici e dei valori culturali, dei gusti artistici e così via dal campo della psiche e della psicologia sociale. ". Ma tu devi. Perché in una società post-informazione il valore non sarà tanto la qualità del prodotto, ma le valutazioni soggettive fatte dagli utenti.

Il sistema di trading, nella comprensione di Dolgin, si basa sul filtraggio collaborativo. Per descriverlo nel modo più semplice possibile: dai i tuoi voti a qualsiasi cosa: scarpe, pane, occhiali, dichiarazioni di qualcuno. Sulla base di queste stime, vengono selezionate per te persone che la pensano allo stesso modo. Quindi, lo scambio di informazioni viene stabilito all'interno di queste comunità. E poi, in base ai giudizi di alcune persone per altri, viene calcolata una previsione della loro percezione di quegli oggetti che non hanno provato. La seconda base del sistema è il pagamento delle mance. Cioè, prima una persona prova il tuo prodotto, ad esempio, indossa le scarpe, e poi le paga - e quanto ritiene necessario. Unstuck - pagato di meno. L'ho portato sotto la pioggia, l'acqua, il gelo e la fanghiglia - ed ero soddisfatto. E hai pagato più di quanto ti aspettassi. Finora sembra un'utopia, ma non è passato molto tempo da quando si diceva che le scarpe non sarebbero mai state vendute via Internet.

In ogni caso, questa tendenza all'informazione soggettiva per ogni utente si adatta molto bene alla tendenza di creare negozi sempre più di nicchia, alla crescente domanda di aziende orientate al cliente e alla personalizzazione della comunicazione del marchio con l'acquirente.

In generale, questo è il passaparola nella versione tecnologica. Più consigli riceve il tuo prodotto, più vendite avrai. Questo non è insolito. Devi solo diventare ancora più attento a chi usa il tuo prodotto.

Alcune caratteristiche della nuova economia

- il costo dell'elaborazione delle informazioni sul prodotto sta crescendo più rapidamente del costo della sua fabbricazione. Fare diventa più economico della vendita

- la quota di beni immateriali sta crescendo nella struttura del consumo

- le cose si esauriscono molto prima della loro effettiva usura. sono cancellati a causa della loro irrilevanza sociale

- l'opacità, l'ambiguità della qualità dei beni, dovuta alla miriade di quantità e complessità

- La nuova economia è l'economia dei club di hobby

Casa editrice "AST", 2010

Alexander Dolgin, direttore del servizio di raccomandazione Imkhonet, nel suo libro Manifesto of the New Economy. La seconda mano invisibile del mercato ”, da un lato, versa balsamo sull'anima tenera ...
5
1
Si prega di valutare l'articolo

Materiali correlati

I produttori di scarpe brasiliani invitano gli acquirenti dalla Russia e dai paesi della CSI a incontri di lavoro in formato online

Dal 21 giugno al 2 luglio, in Russia e nei paesi limitrofi, si terranno incontri b2b online dei maggiori produttori brasiliani e buyer russi. Gli eventi sono sponsorizzati da Brazilian Footwear, un programma governativo che ...
07.06.2021 694

DEOX rafforza la sua posizione di mercato

SR ha deciso di scoprire con quali problemi i calzolai russi dovevano vivere e lavorare e chiedere ai produttori di lavorare nella realtà odierna. Questa raccolta di materiali si concentrerà sull'impatto della pandemia di coronavirus sul business calzaturiero nazionale, ...
02.02.2021 2347

Lillian Roor, direttore vendite ARA in Russia: “ARA Shoes si impegna a essere il produttore più high-tech di calzature alla moda.

Il marchio di scarpe tedesco ARA è conosciuto e amato in Russia da molto tempo, sin dall'epoca sovietica. Quest'anno il marchio compirà 72 anni. L'azienda ha superato le difficoltà e le sfide causate dall'attuale pandemia di coronavirus e continua ad attuare i suoi piani. Sul…
17.05.2021 1589

Esclusivo: intervista del CEO di ECCO Russia Denis Tomashevsky al capo redattore di Shoes Report Natalia Timasheva

Un anno fa, la società danese ECCO ha acquisito l'intera attività di vendita al dettaglio del suo distributore russo, annunciando così la serietà delle sue intenzioni e dei piani a lungo termine per il mercato russo. Le scarpe del marchio danese sono conosciute e amate da tempo in Russia. ...
06.04.2021 3710

Lo stabilimento Nordman sviluppa canali di vendita online e si affida alla sostituzione delle importazioni

Alexey Sorokin, direttore marketing della fabbrica Nordman, risponde alle domande di SR. Per 24 anni di lavoro, il team di una piccola impresa manifatturiera di Pskov si è trasformato in una grande impresa russa e un team di specialisti che lavora ...
02.02.2021 2270
Quando ti registri, riceverai notizie e articoli settimanali sull'attività calzaturiera sulla tua e-mail.

All'inizio